CHIRURGIA PLASTICA FACCIALE
 
     

Blefaroplastica

L’intervento di blefaroplastica si effettua per ridurre l’eccesso cutaneo delle palpebre superiori e/o inferiori e per eliminare le cosiddette borse palpebrali (grasso).

L’intervento può essere effettuato sia in anestesia locale che in anestesia generale. Il tipo di anestesia dipende dai desideri e dalle condizioni fisiche del paziente e dal giudizio del medico.

Complicanze

Le complicanze sono rare. Occasionalmente vi potrà essere la formazione di un ematoma (accumulo di sangue al di sotto delle ferite), infezioni(rarissime) e reazioni all’anestesia.

Il ricovero

La chirurgia estetica palpebrale può essere effettuata in regime di Day Hospital: ciò significa che è possibile fare ritorno a casa subito dopo l'intervento o dopo poche ore di osservazione.

Il periodo post-operatorio

Poco dopo l'intervento è possibile fare ritorno a casa dove si consiglia di fare degli impacchi con garze bagnate fredde per qualche ora al fine di limitare il gonfiore e alleviare il fastidio. Dopo tre giorni vengono asportati i piccoli punti di sutura. I lividi, se presenti, si risolvono in 8-10 giorni.
In questo periodo è consigliabile l'uso di occhiali da sole.

Quanto dura il risultato

Il risultato è duraturo ma può essere influenzato da fattori ereditari e dallo stile di vita. Le borse di grasso generalmente non ritornano più.
Tuttavia la pelle continua ad invecchiare e per "fermare ulteriormente il tempo" potrebbero essere necessari ulteriori ritocchi o altri interventi come il lifting.